INLOCO_MOTIVI: UN PROGETTO TERRITORIALE

  

 
 
Oltre 8.200 km in tutta Italia sono le linee ferroviarie dismesse, incompiute o superate da varianti di tracciato o sottoutilizzate. Tutte sacrificate sull’altare della cosiddetta modernità. Oggi si prova a ragionare ripensando ad un uso o riadattamento di queste linee ferroviarie legato a progetti di rilancio economico a fini turistici, tra questi anche il coinvolgimento delle scuole onde permettere a tanti giovani di conoscere ed amare il proprio territorio. Proprio con questo obiettivo InLoco_Motivi ha coinvolto la Avellino – Rocchetta Sant’Antonio in viaggi che attraversano i luoghi più suggestivi della provincia. La storica linea ferroviaria irpina è stata inaugurata nel 1895 e, oggi, rappresenta un monumento di storia e di cultura materiale del territorio provinciale avellinese. 
   
  

Le ferrovie minori, rappresentano dei veri e propri beni culturali ed ambientali. 

Infatti, come nel caso della Avellino _Rocchetta, fin dall’800 ma fino ai primi decenni del secolo scorso, le ferrovie minori

 

E’ necessari, quindi, pensare alla loro conservazione ripensandone anche l’uso o il riuso a favore del territorio

 

L’opzione turistica è certamente una delle più fattibili. 
Per questo è necessario uscire dalla logica, ormai ristretta, che il treno sia solo per pendolari o sia solo “alta velocità”. Può invece essere uno strumento fondamentale per un turismo non necessariamente motorizzato e più rispettoso dell’ambiente. Guida l’intera proposta del gruppo di lavoro In Loco Motivi, una visione di politica ambientale che pone l’accentosulla necessità di perseguire soluzioni strategiche che ridiano senso infrastrutturale ed economico alla più antica linea ferroviaria dell’Irpinia e tra le più antiche della Campania. Una politica di programmazione basata sulla amplificazione di un turismo ambientale deve portare ad immaginare la tratta ferroviaria, il cui valore di percezione paesaggistica è notevole, come una vera e propria infrastruttura di servizio alla conoscenza diretta delle qualità paesaggistico, culturali, artigianali ed enogastronomiche dell’Irpinia. Pertanto, sembra opportuno che gli enti preposti, ed in particolare la Provincia di Avellino e la Regione Campania, si facciano carico di fornire gli strumenti necessari che valutino, in studi analitici, tutte quelle esternalità, quei costi, che ricadono sull’intera collettività sotto forma di danni (ambientali, al patrimonio immobiliare delle stazioni, alle attività produttive e sociali) e che, se non sono adeguatamente sostenuti nel processo decisionale svalutano la gestione della attività stessa, come è il caso della tratta ferroviaria Avellino Rocchetta S.A. 

 
Con questo, il gruppo di lavoro InLoco_Motivi si propone, attraverso i suoi viaggi, la riscoperta di un mezzo, la ferrovia, e di un territorio, l’Irpinia: l’uno dipendente dall’altro. 
Il gruppo si propone altresì alcuni obbiettivi: 
 

1.la dichiarazione di importanza storico-architettonico-culturale, quindi l’apposizione di un vincolo diretto sulleopere d’arte esistenti lungo la tratta: i ponti ed alcune stazioni; questi sono elementi simbolo dell’ingegneriaottocentesca, oggetti irriproducibili che hanno valore di civiltà, che rappresentano la storia del nostro territorio ecome tale vanno trattati al fine della loro trasmissione alle generazioni future; la possibilità che l’intera trattapossa rietrare in un piano paesistico; 

 
 

3.iniziare un lavoro didattico nelle scuole. È dall’educazione alla conoscenza e al rispetto del proprio territorio cheparte l’amore per questo e la voglia di conservazione e valorizzazione dei beni appartenenti ad esso; 


 

4. la conoscenza del territorio irpino e delle sue potenzialità ambientali, storiche, architettoniche, artistiche,enogastronomiche. 

(gruppo InLoco_Motivi: Pietro Mitrione-CGIL, Mariatolmina Ciriello-Rossofisso, Luca Battista-Amici della Terra, Valentina

 
Se volete potete sottoscrivere il documento semplicemente indicando il vostro nome e cognome (e l’indirizzo e.mail se vi va) in un commento su questo sito. 
Grazie a tutti. 
 
  


, attraverso una gestione piùprivatistica ed imprenditoriale, con società pubblico-private, vocate alla promozione turistica del territorio e a visioni

Essa può divenire nuovo elemento di supporto alla crescita economica del territorio



0 Responses to “INLOCO_MOTIVI: UN PROGETTO TERRITORIALE”



  1. Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...





%d blogger cliccano Mi Piace per questo: